news esculapio
Gestione delle emergenze in chirurgia ambulatoriale – II edizione gennaio 2014 04/12/2013
Continua la proficua collaborazione tra Esculapio Formazione e l'Azienda Sanitaria dell'Umbria : è prevista per il 25 Gennaio 2014 la seconda edizione del corso di formazione teorico-pratico rivolto ai medici che volessero acquisire un'esperienza concreta nella gestione di situaz ...
Cosa dice la legge sulle cellule staminali 08/06/2013
In Italia la conservazione ad uso autologo (a favore del neonato) o allogenico intra–familiare (a favore dei consanguinei) può essere richiesta al Servizio Sanitario Nazionale solo qualora il neonato o un familiare risultino affetti da una malattia, oppure nel caso in cui la fami ...
Novità dal G.I.S.T. La ricerca al servizio dei medici e dei pazienti 18/06/2013
a cura del Dott. Bruno Bovani
Presidente del GIST Italia

L’arrivo in Italia dei nuovi fili di sospensione riassorbibili ha visto subito impegnato in pieno il nostro Gruppo che, come è sua consuetudine per le novità importanti, immediatamente si è
inserito per approfondirn ...
CORSO TEORICO PRATICO CORREZIONE DEI PROFILI E DEI VOLUMI DEL VOLTO 22/06/2015

MERZ ACADEMY
Grande successo per il primo Corso di Gestione delle emergenze in Chirurgia Ambulatoriale 30/10/2013
Il Corso, che ha riunito professionisti da tutta Italia, si è svolto presso il Centro di Formazione in emergenza-urgenza di Marsciano (Perugia).
A disposizione dei medici una sala operatoria dotata di tecnologie all'avanguardia con una sala di regia in grado di simulare le princ ...
AICPE Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica 08/06/2013
La specialità di chirurgia plastica prende inizio durante la prima guerra mondiale con la ricostruzione dei militari che erano stati mutilati nel conflitto. Uno dei padri fondatori in Italia, fu il Prof. Sanvenero Rosselli, che ha continuato a utilizzare questa abilità ricostrutt ...
Corso teorico-pratico, costruito simulando le più frequenti problematiche che un medico può incontrare 05/12/2013
L’attività chirurgica negli ultimi anni ha subito una crescita esponenziale, soprattutto per lo sviluppo di un grande numero di metodiche eseguite in regime ambulatoriale. Inoltre alcuni settori della medicina, quali la dermatologia, l’ortopedia, la medicina estetica, ad esempio, ...
II CONGRESSO NAZIONALE GIST 06/08/2014


Il Congresso Nazionale GIST ritorna al CISEF di Genova per la sua II Edizione Sabato 25 Ottobre 2014!

Il GIST, Gruppo Italiano di Studio sulle Tecnologie, nasce nel 2006 con lo scopo di approfondire, confrontare e aggiornare gli studi relativi ai trattamenti estetici, per ...
Cosa dice la legge sulle cellule staminali
sabato 08 giu 2013 Alle ore : 12:21
In Italia la conservazione ad uso autologo (a favore del neonato) o allogenico intra–familiare (a favore dei consanguinei) può essere richiesta al Servizio Sanitario Nazionale solo qualora il neonato o un familiare risultino affetti da una malattia, oppure nel caso in cui la famiglia sia a rischio di avere figli affetti da malattie geneticamente determinate; tale tipologia di conservazione viene definita "dedicata" (Dec.18/11/2009 - G.U. del 31/12/2009) ed è gratuita. I dati riportati dal Centro Nazionale Sangue indicano 2176 conservazioni dedicate effettuate (di cui 242 nell'anno 2010).

In tutti gli altri casi, la famiglia può effettuare la donazione del sangue cordonale o richiedere alla direzione sanitaria dell'ospedale dove avverrà il parto l'autorizzazione ad esportare le cellule staminali del sangue cordonale per conservarle presso una struttura privata estera (Accordo Stato-Regioni del 29 aprile 2010)

A seguito dell'Accordo, il compito di autorizzare le esportazioni del sangue del cordone ombelicale per uso autologo è stato affidato alle direzioni sanitarie delle strutture in cui avvengono i parti.

Il compito di verificare, secondo quanto stabilito nell'Accordo sopra citato, determinati requisiti dei cittadini richiedenti, nonché le caratteristiche della Banca destinataria dell'esportazione, viene di fatto delegato alla Direzione Sanitaria

La Legge 219 del 21 ottobre 2005 stabilisce, inoltre, che le cellule staminali non possono essere oggetto di lucro e punisce qualsiasi attività che, direttamente o indirettamente, produca un profitto derivante dalle stesse, equiparandole al sangue e agli organi.

dal sito
LEGGI TUTTO

Condividi nei social network  

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network